cosa_vedere_in_sicilia_occidentale

Cosa vedere in Sicilia occidentale con i bambini

Sì bedda Sicilia mia, terra di ‘ncantu!
La Sicilia è fatta di sabbia, di impronte bagnate e fuggevoli, di vento che porta con se il profumo dell’oceano. Isola di sole bollente, di rocce a picco su un mare di mille toni di blu, di conchiglie scintillanti e mura screpolate di antiche tonnare. La Sicilia è terra ricchissima, terra di contrasti, terra di storie antiche. La Sicilia è una tavola imbandita di ogni prelibatezza, è fatta di mani esperte e caldi sorrisi. Quante bellezze, quanta arte, tradizioni, quante sfaccettature in una sola terra. Oggi ti portiamo con noi in questa terra dai tanti volti. Scopri le tappe più belle e cosa vedere in della Sicilia occidentale con i bambini.

cosa_vedere_in_sicilia_occidentale

alla Riserva dello Zingaro

 

Atterraggio a Palermo, comincia il nostro on the road

Scendiamo con l’aereo praticamente quasi sfiorando il mare, i suoi colori già promettono meraviglie. Prendiamo l’auto e ci mettiamo in marcia, a destra c’è il mare, a sinistra la montagna che si alza altissima a pochi metri dalla costa. Avvistiamo 2 torrette, 5 mucche, e un ponte sospeso che attraversiamo immaginando cosa troveremo aldilà. Oltre il ponte c’è la campagna con le sue vigne, gli olivi bassi a perdita d’occhio, le colline rocciose. La Sicilia già ci incanta.

cosa_vedere_in_sicilia_occidentale

Il porto di Sciacca

Cosa vedere in Sicilia Occidentale:  Sciacca

Scale di colorate maioliche salgono tra le vecchie case color acquerello, fiancheggiando le mura screpolate dall’acqua e dal sale. Nel porto trovano approdo una miriade di pescherecci, che tornano carichi di ogni tipo di pesce. Il mare dona ogni giorno un carico di ricchezze infinito. È un gran vociare in dialetto locale, tra il carico e scarico di argentee casse. L’ultimo peschereccio rientra, con la sua scia di gabbiani che aspettano il proprio pasto. Poi arriva il tramonto e per un attimo ci sembra di essere in un vecchio quadro dai caldi colori.

cosa_vedere_in_sicilia_occidentale

Sciacca

 

La Valle dei Templi

In prima media la nostra insegnante ci diede da leggere un libro sui miti greci, ricordo che ne rimasi affascinata, tra l’altro la storia della Grecia mi incuriosiva tantissimo. Immaginavo Zeus ed Era, fieri e potenti, nella loro bellissima abitazione in cima all’Olimpo. Fantasticavo su tutte le avventure di Eracle e sulle imprese degli eroi della mitologia greca. Un viaggio alla scoperta della Valle dei Templi è un viaggio nell’antica Grecia.

cosa_vedere_in_sicilia_occidentaleVarcare le grandi colonne dei templi, camminare su questa terra piena di storia, ci trasporta indietro di migliaia di anni…ma la Grecia antica è ancora qui. Da non perdere neanche il Museo Griffo. Leggi la nostra esperienza alla Valle dei Templi cliccando QUI

Cosa vedere in Sicilia Occidentale: la Scala dei Turchi

L’abbiamo vista da lontano, scintillante, immacolata, di un candore quasi irreale. Bella come la torre d’Avorio dell’Imperatrice Bambina. Una scala che apre le porte di un paradiso, un paradiso fatto di acqua dalle venature accese, quasi fosse un cielo di Van Gogh.

cosa_vedere_in_sicilia_occidentale

La Scala dei Turchi

Alla scala dei Turchi si può accedere anche con i bambini, risalendo la scala per un piccolo tratto, basta stare sempre attenti a tenere i bimbi per mano. Lo scenario che ci si presenta davanti è unico. Noi ci siamo arrivati facendo una breve passeggiata dalla spiaggia di Porto Empedocle.

cosa_vedere_in_sicilia_occidentale

Il panorama dalla Scala dei Turchi

Leggi la nostra esperienza ad Agrigento e dintorni cliccando QUI

Porto Empedocle

Forse la Vigata del commissario Montalbano esiste davvero e si trova a Porto Empedocle. Qui infatti è nato Andrea Camilleri, che ambienta i suoi romanzi in un paese dalle lunghe e bellissime spiagge, dove il commissario si ferma a mangiare nel suo ristorante preferito (da Enzo) gustosi piatti a base di pesce. In effetti Porto Empedocle ha una spiaggia meravigliosa, dove non ci si stanca mai di guardare le onde lunghe che risalgono la sabbia dorata. Il sole si riflette nelle migliaia e migliaia di conchiglie, creando una piccola magia. Da qui si può facilmente accedere alla scala dei turchi.

cosa_vedere_in_sicilia_occidentale

la spiaggia di Porto Empedocle

Passeggiando per le stradine del centro ci sono tanti ristoranti che emanano un invitante profumo di mare. Noi ci siamo fermati ad un buonissimo ristorante, lo chef si chiama appunto Enzo.  Leggi qui

Cosa vedere in Sicilia occidentale: Mazara del vallo

Mazara dalla cornice dorata, dorata come la sabbia delle sue spiagge e come la pietra di cui è costruita. Dal cuore di mille colori, colori delle infinite maioliche che portano alla kasbah e degli accesi murales. Mazara di pescatori e piatti deliziosi. Mazara di artisti, Mazara dai due volti e due religioni. Mazara…stupenda inattesa città!

cosa_vedere_in_sicilia_occidentale

Leggi QUI tutto su Mazara del Vallo.

Macari e le sue calette

Un posto silenzioso e quasi dimenticato Macari. Poche persone, un bar, qualche casetta bianca. Alle spalle c’è la montagna, poi si stendono gli uliveti, che arrivano quasi verso le calette azzurrissime. In questo mare stupendo, il sole si tuffa al tramonto regalando orizzonti da favola. La mattina parte un trenino che fa il giro delle belle calette, per la gioia dei bimbi. Si vedono passare piccoli pezzi di paradiso!

cosa_vedere_in_sicilia_occidentale

una delle calette di Macari

Cosa vedere in Sicilia Occidentale: San Vito Lo Capo

La costa piatta che si innalza subito alta, lasciando pochi metri tra mare e montagna, non farebbe pensare ad un litorale di acqua bassa con sabbia finissima. Da lontano il mare è un nastro di raso dai colori lucenti. Avvicinandoci ci immergiamo in un paradiso di acque placide e azzurre, come se quasi ci trovassimo in una grande piscina.

cosa_vedere_in_sicilia_occidentale

la spiaggia di San Vito Lo Capo

Quando la marea scende e il sole sale rendendo i toni ancor più accesi, il tutto è ancor più meraviglioso. Qua e là alcune zone di sabbia restano scoperte dal mare che si ritira, come succede sugli atolli tropicali. San Vito lo Capo è una delle spiagge più belle che abbiamo mai visto, adatta anche ai più piccoli.

cosa_vedere_in_sicilia_occidentale Qui a settembre c’è l’imperdibile Cous Cous Fest. Si perché la città è famosa per la preparazione del cous cous, che potrai provare anche in uno degli ottimi ristoranti della zona.
Leggi la piacevole sorpresa che abbiamo avuto in un ristorante di San Vito cliccando QUI.

cosa_vedere_in_sicilia_occidentale

Il Cous cous del ristorante Tannure di San Vito Lo Capo

Ti consigliamo però di andarci a inizio o a fine stagione. Noi ci siamo stati dopo il 15 settembre a inizio settimana, alcuni bar e lidi erano in chiusura, ma in compenso la spiaggia era tutta per noi.

A metà settembre abbiamo pagato 5,00 euro per il parcheggio (tutto il giorno) e 10,00 euro due lettini e ombrellone. (prezzo speciale perchè il lido era in chiusura.

Cosa vedere in Sicilia Occidentale: Erice

Siamo andati alla scoperta di un luogo fiabesco, la funivia è la macchina del tempo che ci porta nel medioevo. Scopriamo torri merlate di antichi castelli, casette arroccate sulla roccia, tantissime chiese.

cosa_vedere_in_sicilia_occidentale

Il Duomo di Erice

Camminiamo tra le stradine acciottolate, accompagnati da un intenso e invitante profumo di dolci appena sfornati. Poi una volta arrivati in cima, si spalanca davanti ai nostri occhi un panorama incredibile. Dal punto più alto di Erice si vede la costa, le saline, le isole Egadi…uno splendore!

cosa_vedere_in_sicilia_occidentaleLeggi di più su Erice QUI

Le isole Egadi

Prendiamo la barca e navighiamo tra acque splendenti come un cristallo dai colori intensi. Siamo pirati alla scoperta di isole meravigliose e dei loro segreti. Favignana e Levanzo hanno un fascino che ci conquista.

cosa_vedere_in_sicilia_occidentale

la spiaggia e la tonnara di Favignana

Una bella avventura tra calette da sogno, casette bianche e blu, tartarughe e vecchie storie di pescatori. Una giornata che non dimenticheremo, dove i bambini si sono trasformati da pirati a esploratori e ancora in capitani della nave.

cosa_vedere_in_sicilia_occidentale

Il porticciolo ed il piccolo centro di Levanzo

Questa QUI è la nostra favolosa esperienza nelle isole Egadi.

Trapani e le sue saline

Le piccole morbide colline bianche scintillano al sole. Una fila di candidi coni, si riflette nell’acqua rosata delle vasche. Sono dune di sale brillante. Siamo alle saline di Trapani e stanno per andare in scena le luci della sera.

cosa_vedere_in_sicilia_occidentaleAttorno a noi ci sono le vasche che pian piano cambiano colore. Il cielo e la terra di confondono, tutto è di un rosa intenso e brillante.

cosa_vedere_in_sicilia_occidentale

Un uomo cammina sul bordo delle saline, sembra trovarsi in un luogo di confine tra due mondi, qui giù e lì su. È un incanto che avviene ad ogni tramonto.

cosa_vedere_in_sicilia_occidentaleLeggi di più QUI

Cosa vedere in Sicilia occidentale: la Riserva dello Zingaro

Ultimo giorno di viaggio, il tempo scarseggia, ma non possiamo rinunciare ad andare alla scoperta della Riserva dello Zingaro. Sappiamo che il sentiero non dovrebbe essere troppo difficile per arrivare alla prima caletta e allora partiamo. Infondo siamo pirati e non ci ferma nulla. Da lontano avvistiamo la spiaggia, l’acqua è incredibilmente di due colori, come fosse divisa da una linea immaginaria.

cosa_vedere_in_sicilia_occidentale

la prima caletta della Riserva dello Zingaro (lato San Vito)

La parte meno profonda è più chiara, la più profonda visibilmente più scura. Avvicinandoci notiamo l’assoluta trasparenza del mare, e quanti pesci enormi!! Siamo contenti di non aver perso una tale meraviglia. Vieni con noi alla scoperta della Riserva dello Zingaro cliccando QUI

Scopello e la sua tonnara

L’immagine di Scopello vista dall’alto è come immaginavo, da cartolina! I due faraglioni sono custodi di una baia dai colori abbaglianti. La laguna delle sirene dell’Isola che non c’è non potrebbe essere più bella di questa. La vecchia tonnara dona a questo posto un fascino antico e mai mutato. La voglia di tuffarsi in queste acque verdi e blu è irresistibile.

cosa_vedere_in_sicilia_occidentale La sosta è obbligatoria almeno per una foto, ma se riuscite, fermatevi per un dolcetto di pasta di mandorle nel paesino, che è molto carino. Stringete la mano ad un siciliano e chiacchierate un po’, sarà bellissimo!

cosa_vedere_in_sicilia_occidentale

il piccolo centro di Scopello

 

“Sicilia, bedda mia, terra d’incantu
Terra d’amuri e di lu sentimentu
Cu ti lassa, ti lassa cu lu chiantu
E quannu torna ridi e de cuntentu!”

Consigli utili per viaggiare in Sicilia con i bambini
Abbiamo prenotato l’aereo appena sono usciti i voli ed essendo partiti l’11 settembre, abbiamo acquistato i voli ad un ottimo prezzo. Siamo atterrati a Palermo dove abbiamo prelevato l’auto a noleggio. Siamo scesi ad Agrigento dove abbiamo fatto una sosta di due notti, per poi ripartire verso Trapani. Abbiamo alloggiato a Macari, posticino tranquillo, economico e con spiagge meravigliose. Poi abbiamo continuato il nostro coast to coast lungo tutta la punta della Sicilia occidentale, fino a ritornare a Palermo. Qui abbiamo preso il volo di ritorno. Una nota positiva è che in Sicilia non si pagano le autostrade.

cosa_vedere_in_sicilia_occidentale

la splendida costa siciliana tra San Vito e Scopello

Quanto si spende in Sicilia
Aereo Vitto alloggio noleggio auto e benzina lettini parcheggi

Comments (2)

  • Avatar

    Bellissimo On the road sono rimasta molto affascinata dalla foto della Scala dei Turchi con una vista Splendida e un mare fenomenale

    Rispondi
    • all'arremviaggio

      La Scala dei Turchi era uno dei nostri desideri e devo dire che dal vivo è ancora più bella ed imponente di come te l’aspetti!!!

      all'arremviaggio
      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Start typing and press Enter to search

Shopping Cart